Comprimere video senza perdita di qualità: cosa c'è da sapere

Indice dei contenuti

                         Formato

                         Risoluzione

                         Codec

                         Bitrate (velocità di trasmissione)

                         Audio

Comprimere un video può avere molte ragioni diverse, ad esempio il voler inviare il video per email o voler liberare spazio sul disco rigido.

Per quanto ampie siano le ragioni della compressione, altrettanto ampie sono le possibilità di impostazione e di formati video in cui il video originale può essere convertito dopo la compressione. Desideriamo spiegare brevemente che cos'è la compressione video e a che cosa bisogna prestare attenzione per ottenere i migliori risultati.

Compressione video:
che cos'è?

I video registrati, a seconda della lunghezza e della risoluzione, possono raggiungere rapidamente dimensioni di diversi gigabyte e quindi occupare molto spazio sul disco rigido. Spesso sono troppo grandi per essere inviati via email o caricati su un sito web. Pertanto, se vuoi ridurre le dimensioni di un video, puoi ricorrere alla compressione.

Quando si registrano video, di solito si registrano almeno 24 fotogrammi al secondo. L'occhio percepisce la rapida successione di queste immagini come un'immagine in movimento. Tuttavia, poiché i 24 fotogrammi minimi di un secondo video sono così vicini nel tempo, cambia solo una parte dei singoli fotogrammi, ma non l'intera immagine. La compressione sfrutta questa proprietà, tra le altre, e invece di salvare tutte le immagini, salva solo le modifiche riconosciute dal rispettivo programma da un fotogramma all'altro. Riducendo le informazioni in questo modo, alla fine si riduce anche la dimensione del file. A seconda del tasso di compressione, è possibile convertire video molto grandi in video significativamente più piccoli. Ma naturalmente questo ha anche un impatto sulla qualità del materiale dell'immagine.

Quali tipi di compressione esistono?

Una panoramica dei diversi formati dei video

Formato

Se desideri ridurre le dimensioni di un video, sono disponibili diverse opzioni di compressione. Da un lato, c'è la questione del formato da utilizzare alla fine. In questo caso, la scelta dovrebbe ricadere su un formato riconosciuto dal maggior numero possibile di sistemi e programmi. Un formato video di questo tipo è, ad esempio, l'MP4.

Risoluzione

Successivamente si pone la questione della risoluzione. Se un video deve essere visto solo su dispositivi mobili, non deve necessariamente avere una risoluzione 4K di 3840 x 2160 pixel, anche una risoluzione Full HD di 1280 x 720 pixel sarebbe troppo grande per questo scopo. Ma naturalmente la riduzione della risoluzione a volte peggiora drasticamente la qualità del materiale dell'immagine e tale operazione non può essere annullata. Pertanto, quando si comprime, si dovrebbe sempre conservare il materiale video originale finché non si è sicuri di essere soddisfatti della versione compressa. Tuttavia, se si desidera comprimere video senza perdere qualità, si dovrebbe lasciare la risoluzione del materiale originale.

Quale velocità di trasmissione ha quale tipo di supporto?

  • CD audio standard: 1,4 Mbps
  • TV a definizione standard: 3,5 Mbps
  • File mkv 720p: 8 Mbps
  • TV ad alta definizione: da 8 a 15 Mbps
  • DVD a definizione standard: 9,6 Mbps
  • File mkv 1080p: 12 Mbps
  • Blu-ray Disc: da 20 a 40 Mbps

Codec

Un altro fattore importante nel comprimere video è il codec utilizzato. Si tratta di una coppia specifica di algoritmi che codifica e decodifica i dati. I diversi codec funzionano su basi e impostazioni diverse e quindi contribuiscono in modo significativo alle dimensioni del video compresso. Occorre inoltre scegliere un codec che sia riconosciuto e supportato dal maggior numero possibile di sistemi. Uno di questi è il H.264.

Bitrate (velocità di trasmissione)

Il bitrate è la velocità di trasmissione dei dati. La velocità di trasmissione è espressa in bit al secondo (bit/s) e indica il numero di bit trasmessi al secondo. Con la compressione video, la velocità di trasmissione può essere modificata. Vale quanto segue: maggiore è il bitrate, maggiore è la qualità dell'immagine, ma anche la dimensione del file.

Audio

Naturalmente, anche l'audio svolge un determinato ruolo se desideri ridurre le dimensioni del video, anche se la grandezza dei file delle tracce audio è notevolmente inferiore rispetto ai file video.

Se hai un WAV come traccia audio per i tuoi video, dovresti ricorrere alla compressione anche in questo caso e optare per un MP3 con una velocità di trasmissione di 320 kB/s. La qualità di questo formato audio è assolutamente sufficiente per la maggior parte dei casi e la dimensione dei dati è notevolmente inferiore rispetto ai file WAV. Soprattutto con i video più lunghi, questo ha un chiaro effetto sulla dimensione finale del file.

Naturalmente, anche la velocità di trasmissione dei dati degli MP3 può essere ridotta (ad esempio a 128 kB/s o 96 kB/s), ma questo ha un effetto udibile sulla qualità del suono.

Come si può notare, diversi fattori giocano un ruolo importante nella compressione video, con il nostro programma Video deluxe ti togliamo molto lavoro e ti aiutiamo a convertire i tuoi video in pochissimo tempo.